Profilo
Profilo
Foto
Video
Mappa
Commenti
Inserzione correlati
  • Ufficio Spagnolo del Turismo

    Le tradizioni per il Capodanno in Spagna sono molto numerose. Secondo un’antica tradizione popolare dodici secondi prima della mezzanotte bisogna mangiare dodici chicchi d’uva, uno per ogni mese dell’anno. L’uva simboleggia la fortuna ed i soldi, quindi così facendo, si cerca di proteggersi dalla malasorte per tutto l’anno.
    Come in altri Paesi europei, anche in Spagna porta bene usare un indumento rosso la notte della vigilia.
    A mezzanotte, dopo il tradizionale brindisi, sempre per propiziare la buona fortuna, si mette un anello nel proprio calice. Alle feste private (Cotillon), che iniziano molto tardi dopo il cenone, si balla fino al mattino.
    Per la prima colazione nei caffè, che iniziano a riempirsi all’alba, si prende una tazza di cioccolata e il tradizionale churro (dolce fritto).

    Gli auguri e il “cin” in spagnolo
    Cin cin: “Salud”
    Buon anno: “Feliz Navidad y Próspero Año Nuevo”

    Tradizioni
    Come la maggior parte dei festival in Spagna, Capodanno, mostre, noto come Noche Vieja è di solito un affare di famiglia che si svolge a casa.   Fino a mezzanotte le persone tendono a restare a casa e sul colpo di mezzanotte è tradizionale mangiare 12 chicchi di uva, uno su ogni colpo di clock per portare buona fortuna per il Nuovo Anno. Questa tradizione è iniziata quando dopo una grande vendemmia il re di Spagna ha deciso di dare a tutti l’uva da mangiare a Capodanno.

    È tradizione ascoltare l’orologio da Puerta del Sol di Madrid, di solito tramite la televisione. Anche i giovani non escono con gli amici fino a quando non hanno visto il Capodanno con le loro famiglie. Vi è una crescente tendenza a celebrare il Capodanno in ristoranti o club in cui il pasto e tutta la notte, sono forniti di intrattenimento. Quelli che vivono a Madrid si riuniscono nella piazza principale (Puerta del Sol a Madrid) per mangiare i chicchi di uva insieme a una bottiglia celebrativa di Cava poi tutti fuori nella notte fino a dopo l’alba. Non stupitevi di camminare attraverso alcune città a New Year’s Eve e scoprire che tutti i bar sono chiusi come il personale sono a casa a celebrare con le loro famiglie.

    Cucina tipica
    Churro
    churros con cioccolata calda
    Il churro (spesso detto al plurale: churros) è un gustoso spuntino dolce, tipico della cucina spagnola, a base di una pastella fritta spolverata di zucchero.
    In Spagna i churros sono normalmente disponibili tutto l’anno presso le apposite bancarelle che si trovano lungo le strade principali, nelle piazze e nei mercati, nonché durante le ferias estive e nei luna park.
    Molto amati sono però la domenica a colazione, intinti in una tazza di densa cioccolata calda, e all’alba di capodanno o genericamente dopo una nottata di festeggiamenti; in ogni caso vanno però preparati al momento e consumati ancora caldi.

    Preparazione
    La pastella dei churros è molto semplice ed è composta da farina, olio, zucchero e sale. Altrettanto semplice è la preparazione: si introduce l’impasto in una churrera (specie di tasca o siringa da pasticciere con l’imboccatura spessa circa un dito e dalla tipica sezione a stella) e lo si estrude in una vasca di olio bollente effettuando al contempo un movimento rotatorio.
    La spirale di pastella così ottenuta deve friggere da ciascun lato per meno di un minuto, fino a diventare leggermente croccante; dopodiché viene spezzettata, spolverata di zucchero e servita in un cartoccio.

  • Nessuna voce trovata

    Spiacenti, non abbiamo trovato alcuna voce. Modifica i criteri di ricerca e riprova.

    Mappa Google non caricata

    Spiacente, impossibile caricare le API delle mappe Google.