Profilo
Profilo
Foto
Video
Mappa
Commenti
Inserzione correlati
  • Ente Nazionale Francese per il Turismo

    I francesi chiamano il Capodanno la Saint-Sylvestre. Di solito viene celebrato con le Réveillon de Saint-Sylvestre (il veglione di San Silvestro), festa che include champagne e foie gras. La festa può essere molto semplice oppure un ballo alla moda, une soirée dansante. A Parigi, allo scoccare della mezzanotte, ci sono i fuochi che partono dalla Tour Eiffel. Il primo Gennaio, le Jour de l’An, amici e famiglia si scambiano auguri e regali.

    Parigi ….capitale mondiale di cultura, arte, moda, eleganza, stile. Parigi è la città romantica per definizione, dove tutto è magia e poesia, dove ogni luogo è suggestivo, ogni via ha colori, profumi e un’impronta indimenticabile. Per la notte più lunga dell’anno Parigi si prepara per sorprendere e incantare i suoi più fedeli visitatori e soprattutto chi non la conosce ancora con la sua atmosfera unica. Non dimenticherete facilmente lo spettacolo pirotecnico che saluta l’Anno Nuovo sugli Champs-Élysées o i festeggiamenti più intimi e chic delle viuzze di Montmartre!

    In Francia fino al 1564 il Capodanno lo si festeggiava nella domenica di Resurrezione (chiamato anche stile della Pasqua).
    La tradizione francese vuole che vi sia un’abbondanza di vischio per il Capodanno. Anticamente, a questa pianta venivano attribuita la capacità di cacciare gli spiriti maligni e di favorire la fertilità. Ancora oggi, le persone si baciano sotto il vischio per scambiarsi gli auguri, “Au gui l’an neuf”, letteralmente “al vischio l’anno nuovo”.

    La Francia fornisce Champagne ai festeggiamenti del Capodanno in tutto il mondo. A mezzanotte, dopo un abbondante cena a base di prodotti tipici come il foie-gras, si stappano le bottiglie e si lasciano volare i tappi. Poi, a Parigi e in altre grandi città ci si ritrova per strada per scambiarsi gli auguri e per vedere i suggestivi spettacoli di fuochi di artificio.

    Tradizioni
    Capodanno in Francia frutta secca come buon auspicio
    Non tutti sanno che … per festeggiare il Capodanno in Francia la tradizione vuole che si mangi della frutta secca come buon auspicio per il nuovo anno.
    In particolare se deciderete di affidarvi alla tradizione francese dovrete procurarvi 13 tipi diversi di frutta secca. Affinchè il rito abbia effetto allo scoccare della mezzanotte, insieme al brindisi dovrete assolutamente ricordarvi di mangiare in tutta fretta dodici chicchi d’uva, come simbolo di fecondità, esprimendo tre desideri.

    Lo Champagne Francese
    …proprio l’ultimo dell’anno saranno stappate migliaia di bottiglie del vino più famoso del mondo…. che naturalmente è francese!

    Potrebbe interessarvi qualche notizia a proposito di questa bevanda ormai rinomata in tutto mondo, sinonimo di festeggiamenti e raffinatezza, che senza dubbio é qualcosa di più di un vino.
    Esso nasce dai vigneti della Champagne, regione situata nella Francia settentrionale e vicinissima a Parigi.
    Questa regione ha fatto dello Champagne il proprio tesoro non potendo permettersi, a causa del clima fresco, uve che producessero vini rossi o bianchi degni di competere con gli altri vini francesi.
    Generalmente si attribuisce a Dom Pérignon, abate di Hautvillers, l’invenzione dello Champagne nel XVII secolo, ma in realtà il suo maggior contributo é stato quello di raffinare l’arte di miscelare i vini.
    Anche i più raffinati Champagne, infatti, sono miscele di vini di zone diverse (la maggior parte sono miscele di Pinot Noir, Pinot Meunier e Chardonnay).
    È nel XIX secolo, comunque, che inizia il successo dell’industria dello Champagne, con la messa a punto dei metodi produttivi nelle singole case produttrici.
    Case commerciali storiche sono quelle come Moët & Chandon, Krug, Roederer o Bollinger, ma il panorama odierno offre moltissima scelta : si spazia dallo Champagne molto secco e quindi il Brut Sauvage, l’Ultra Brut o il Brut Zéro, a quello dolce o dolcissimo Doux.

    Disneyland Park
    Per ogni avvenimento Disneyland Resort Paris cambia look: anche per Natale e Capodanno….
    Situato a Marne-la-Vallèe (Parigi) e inaugurato nel 1992, è il primo parco a tema Disney in Europa e il quarto nel mondo, collegato al centro di Parigi dalla metropolitana di superficie è considerato il migliore parco in assoluto sul vecchio continente.Il parco è aperto 365 giorni l’anno, ed ogni giorno e ogni stagione sono sempre diversi: spettacoli, parate, attrazioni… ce n’è per tutti i gusti! 52 ettari di superficie per 12.000.000 di visitatori l’anno….
    Il Capodanno a Disneyland Park è all’insegna della musica, con commedie musicali. E ancora per il veglione una serate speciali al Billy Bob’s Country Western Saloon, allo Sports Bar e alla discoteca Hurricanes, con i concerti country, latino americani e molto altro ancora!

    Come raggiungere il Parco
    In metropolitana: La linea A della RER arriva all’entrata del Parco, fermata Marne la Vallée-Chessy, e collega Disneyland® Resort Paris con il centro di Parigi.
    In auto: Disneyland® Resort Paris si trova a 32 km a est di Parigi, prendendo l’A4 in direzione est da Parigi e in direzione ovest da Strasburgo, uscita 14 “Parcs Disney/Bailly- Romainvilliers”. È disponibile un ampio parcheggio.
    In aereo: Sia dall’aeroporto di Orly che da Charles de Gaulle i bus VEA portano direttamente a Disneyland® Resort Paris. Dall’aeroporto di Beauvais, è disponibile un servizio di pullman all’atterraggio di ogni aereo fino a Paris Porte Maillot, da dove prendere la metropolitana.
    In treno: Dalla Gare de Lyon con la RER A.

  • Nessuna voce trovata

    Spiacenti, non abbiamo trovato alcuna voce. Modifica i criteri di ricerca e riprova.

    Mappa Google non caricata

    Spiacente, impossibile caricare le API delle mappe Google.